cos'è brand identity

Quando decidi di essere presente nei canali di comunicazione, che sia su tv, giornali, web o su qualsiasi altro media, bisogna pensare a come vorresti che i tuoi potenziali clienti, il tuo target, ti percepissero.

Adesso mi spiego meglio. Ti sei mai domandato se l’idea che hai tu della tua azienda o della tua attività, è la stessa che hanno i tuoi clienti? Spesso le due visioni non corrispondono.

Quindi cos’è la Brand Identity e la brand image?

Brand Identity e Brand Image sono una la conseguenza dell’altra.

La brand identity dovrebbe essere un lavoro da fare all’inizio, quando ancora ci si deve lanciare sul mercato.

Questo perché bisogna pensare bene ai colori da utilizzare, al logo del business, alle immagini e alle parole da utilizzare, perché saranno questi gli elementi che determineranno l’opinione del tuo cliente.

Ad esempio non puoi pensare di vendere prodotti naturali ed usare colori come il grigio e il nero; non utilizzerai immagini di persone stereotipate o con visi “finti”; non avrai nel tuo vocabolario parole che rimandano ad artifici o ingredienti chimici. Pensare a questi aspetti, analizzandoli con cura e studiando quelli giusti per il tuo business significa fare brand identity.

Se si fa un buon lavoro di brand identity, quindi se si lavora bene sul logo, sulle immagini e sui contenuti con cui descrivi la tua azienda, allora la brand image dovrà necessariamente essere congruente con come vorresti apparire e come vieni percepito.

Se vuoi sembrare un cavallo, devi avere il colore di un cavallo, il corpo di un cavallo e fare il verso del cavallo

Ti faccio un esempio. Tempo fa seguivo su Instagram una ragazza che aveva un blog di viaggi e cucina. Mi piacevano le sue foto e quindi volevo prenderne spunto.

Però lei, come quello che scriveva sul Instagram, come si proponeva, le pose che aveva nelle foto, mi risultava antipatica…mi dava fastidio. Non contenta decido di seguirla su Snapchat (all’epoca Instagram non aveva ancora integrato Instagram Stories) e scopro che invece è una ragazza alla mano, simpatica e spiritosa, oltre che molto brava in quello che fa.

 

Questo significa che qualcosa nel suo tipo di comunicazione non stava funzionando come doveva.

Mesi dopo ho sentito lei stessa ammettere che molta gente, prima di vederla su Snapchat, la considerava altezzosa ed antipatica (sui social, non stiamo parlando della vita reale o di suoi amici).

Ora i suoi canali social mostrano un’immagine molto congrua con quello che è lei e come vuole apparire al suo pubblico. Se non avessi visto i suoi video su Snapchat, probabilmente avrei finito per non seguirla più su Instagram e lei avrebbe perso me, (come molte altre persone) dai suoi follower, perdendo parte del traffico al suo sito web.

Ora ti starai chiedendo come puoi fare per capire cosa viene percepito all’esterno, della tua figura o della tua attività.

Per prima cosa devi essere tu a capire cosa vorresti che venisse percepito di te.

Se lo sai già, la seconda domanda é: cosa credi che attualmente i tuoi clienti pensino di te?

Terza ed ultima domanda, cosa veramente il tuo target crede che sia la tua attività?

Per quest’ultimo punto devi necessariamente chiedere ai tuoi clienti, non c’è via di scampo. Pensa però che già questo passo, potrebbe aumentare la loro stima nei tuoi confronti.

Una volta che hai in mano questi elementi, puoi sapere quali parole devi cambiare, le immagini da utilizzare, come porti verso i tuoi compratori.

Per il resto, non preoccuparti. Si è sempre in tempo a cambiare rotta e a scegliere quella giusta.