pagine social o sito web

In questo momento storico in cui il web è in continua evoluzione, e con lui i canali social, risulta chiaro che per un’azienda o un professionista possa sorgere un dubbio: Meglio avere (e gestire) delle pagine social o avere un sito internet?

Non credo che ci sia una risposta corretta o giusta.

Credo piuttosto che ci sia una risposta adeguata ad ogni attività che viene svolta. Ad esempio se tu come azienda produci meccanismi per macchinari che fabbricano porte a vetri, magari avere una pagina facebook potrebbe, almeno inizialmente, non essere una scelta giusta. In questo caso sarebbe meglio pensare come tu possa proporti come azienda nel mercato del web, in modo tale da essere visibile, credibile e ispirare fiducia nel potenziale cliente.

E’ quindi fondamentale che si ragioni facendo un passo alla volta. E’ inutile mettere sul piatto sito, Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, newsletter e molto altro ancora.

Quindi come fai a decidere?

pagine social o sito webSi deve ragionare su quello che è realmente essenziale per il target a cui ci stiamo rivolgendo, al prodotto e alla tua azienda. Se i tuoi clienti sono per lo più aziende medio grandi che producono porte a vetri e acquistanoi tuoi meccanismi, il tuo obiettivo non sarà quello farti conoscere dal maggior numero di persone, ma di arrivare al maggior numero di aziende che producono porte a vetri. Pertanto potrebbe essere utile per te creare solamente un sito, con tutte le informazioni utili per i tuoi clienti e magari una pagina LinkedIn, oltre a tudiare delle strategie e delle parole chiave per risultare nei primi posti di Google in modo tale da far conoscere il tuo business ed essere presente nel web.

Col tempo, soprattutto se ti stai avvicinando per la prima volta al mondo del web, potremo capire con i risultati dei primi lavori svolti assieme, cosa aggiungere o eventualmente su cosa puntare maggiormente.

Sicuramente ogni business ha la sua strategia e non esiste
una che sia comune a tutti. Per questo prima di riempirsi di cose da fare, social da aggiornare, siti da sistemare, è meglio averne poche ma fatte veramente bene.